“Maria si alzò e andò in fretta”. È stata questa la frase che ha accompagnato quasi 2 milioni di giovani per la prima settimana di agosto tra le salite di Lisbona. Io, Ester e Simone, giovani appartenenti al gruppo di adolescenti della parrocchia delle Sacre Stimmate, abbiamo preso parte a l’inebriante esperienza della GMG 2023, la quale ci ha travolto di emozioni, esperienze e fraternità.

La diocesi di Parma ci ha offerto la possibilità di effettuare varie tappe durante lo stancante viaggio in pullman; sicuramente la più significativa è stata la cittadina di Fatima: dopo il pellegrinaggio da Maxeira alla cattedrale, abbiamo partecipato alla multilingua Messa nella cattedrale minore della città.

Il fulcro dell’esperienza è certamente stata la Veglia nel gigantesco parco alla fiume del Tago: Papa Francesco, dopo aver attraversato con la Papamobile l’intera area cosparsa di giovani, ha celebrato la processione e offrendoci spunti di riflessione su temi come pregiudizi, uguaglianza e aiuto reciproco.

Prima di partire il Gruppo Missionario ci ha regalato un’agenda per documentare la nostra esperienza… non tutti sono riusciti ad appuntare idee e pensieri tra le tante attività e gli stretti tempi, ma quello che è certo è che ciascuno di noi porterà nel cuore questa incredibile esperienza per sempre, nella speranza di viverne ancora e ancora, alla scoperta di luoghi, persone e realtà sempre nuove.

             

Viaggiare è camminare verso l’orizzonte, incontrare l’altro, conoscere, scoprire e tornare più ricchi di quando si era iniziato il cammino.” – Luis Sepulveda